Le piastrelle ideali per dare carattere alla cucina

In ceramica artistica e gres porcellanato dai molteplici effetti, ma anche in pietra acrilica e naturale o legno, ma anche d’ispirazione brick, porose e ruvide, o lappate, lisce e glossy: le piastrelle adatte per la cucina si presentano in mille varianti per collocarsi al meglio in qualsiasi casa, dalla più minimal alla più eclettica. Svariate le caratteristiche tecniche che devono possedere, come durevolezza, facilità di pulitura e resistenza, trattandosi di un ambiente ad alto rischio usura per il suo utilizzo massiccio. Lavorate artigianalmente e oggetto di studio e di ricerca stilistica, ma anche sviluppate graficamente tramite decorazione digitale, le piastrelle per la cucina risultano un elemento importante per dare personalità agli spazi.

Le piastrelle per la cucina dietro il lavabo

Le piastrelle per cucina che rivestono il muro si possono scegliere in moltissimi modi: colorate oppure di colori neutri, se volete che passino inosservate. Tutte però, servono per mantenere pulito il muro. Infatti questa è la zona dove si cucina, dove si lavano i piatti, dove si sporca maggiormente. E’ quindi opportuno avere dietro questi elettrodomestici, una superficie facile da pulire. Con delle piastrelle è sufficiente passare un panno umido o bagnare prima la superficie con del detersivo e poi sciacquare per avere un muro pulito e igienizzato.

Per una cucina chic e moderna

Un classico delle piastrelle per cucina è il rivestimento in bianco e grigio. In genere questi sono colori abbastanza neutri, sono adatti a quasi tutte le cucine e ai colori predominanti in una cucina. Se la cucina è moderna e ha per esempio un piano in acciaio o in marmo grigio e bianco, oppure è tutta completamente bianca, questa scelta di piastrelle darà alla cucina un tocco sofisticato e moderno. Queste piastrelle a listelli sono in vetro e creano quindi una bellissima luce nell’ambiente. Molto chic.

Contattaci

Puoi inviarci una mail da qui e ti ricontatteremo il prima possibile.